L’interesse dell’odontoiatra verso i disturbi della postura nasce dalla correlazione tra alcune malocclusioni e conseguenti disfunzioni della colonna vertebrale.
La gnatologia pediatrica ha come obiettivo quello di ricomporre una benefica situazione di equilibrio tra denti, muscoli e articolazioni in un’età delicata come quella dello sviluppo.
I problemi posturali iniziano nella maggior parte dei casi già durante l'infanzia, con l'instaurarsi di malformazioni non corrette in tempo, causa non solo di difetti estetici, ma anche di alterazioni nelle attività funzionali (respirazione, deglutizione, movimento, psicomotricità).
Una occlusione ideale prevede generalmente la presenza di tutti i denti correttamente allineati, dei carichi occlusali ben distribuiti e bilanciati e delle adeguate guide canine e incisive che proteggano i denti posteriori nei movimenti eccentrici mandibolari.
Laddove la postura è valutata in rapporto al trattamento odontoiatrico di correzione delle malocclusioni, è interessante notare come, man mano che si ottengono i miglioramenti voluti nell’ingranaggio dentale, la postura ne tragga immediato beneficio.